• Giacomo Bez

Attività fisica in sicurezza, contro la paura.

Sport e attività fisica sono sinonimi di benessere e divertimento. In questo momento difficile, con alcune precauzioni da parte di società ed utenti, è possibile continuare le proprie attività sportive e ricreative in piena sicurezza.


Enti pubblici e privati sono in piena attività per garantire a tutti i cittadini contenimento e la gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19.





Nel rispetto delle indicazioni fornite dagli enti pubblici preposti, dall'ultimo decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri emerge chiaramente, che, ad eccezione della regione Lombardia e provincia di Piacenza, le attività potranno essere svolte regolarmente, compresi i centri ricreativi.


E' importante tener presente però alcune indicazioni perché solo con l'impegno di tutti è possibile ridurre al minimo il rischio del diffondersi del virus.


Sul lato societario, PDV si impegna ad attuare le misure di prevenzione sulla base delle indicazioni fornite dalle autorità sanitarie competenti, tra cui:

  • L'invito ai lavoratori che si siano recati negli ultimi 14 giorni in aree a rischio o che siano venuti a contatto con persone provenienti da dette aree di rimanere a casa e di contattare le autorità sanitarie per gli accertamenti del caso;

  • Il richiamo a tutti i collaboratori e se possibile le persone esterne con cui si hanno rapporti professionali (fornitori, partner, ecc.) al rispetto delle fondamentali norme igieniche personali (es. frequente pulizia delle mani, mantenimento di una distanza interpersonale adeguata, ecc.) limitando all’essenziale le attività di aggregazione.

  • La verifica e l'attuazione delle corrette procedure di intervento nel caso si riscontrasse qualche lavoratore con i sintomi riconducibili al virus.

  • L'invito per tutto il personale e per gli utenti a ridurre i tempi di permanenze all’interno degli spogliatoi, degli ambienti ristretti e gli assembramenti tra più persone.





Inoltre, la stessa società invita tutti gli utenti, atleti, accompagnatori arbitri, allenatori, dirigenti, massaggiatori, spettatori e addetti ai lavori che frequentano l'impianto a rispettare i seguenti comportamenti:

  • Non bere dalla stessa bottiglietta/borraccia/bicchiere né in gara né in allenamento, utilizzando sempre bicchieri monouso o una bottiglietta nominale o comunque personalizzata, e non scambiare con i compagni altri oggetti (asciugamani, accappatoi, ecc.).

  • Evitare di consumare cibo negli spogliatoi.

  • Riporre oggetti e indumenti personali nelle borse, evitando di lasciarli esposti negli spogliatoi.

  • Buttare subito negli appositi contenitori i fazzolettini di carta o altri materiali usati come cerotti, bende, ecc.

  • Lavarsi accuratamente le mani il più spesso possibile: il lavaggio e la disinfezione delle mani sono decisivi per prevenire l’infezione. Le mani vanno lavate con acqua e sapone per almeno 20 secondi e poi, dopo averle sciacquate accuratamente, vanno asciugate con una salvietta monouso; se non sono disponibili acqua e sapone, è possibile utilizzare anche un disinfettante per mani a base di alcol al 60%.

  • Non toccarsi gli occhi, il naso o la bocca con le mani non lavate.

  • Coprirsi la bocca e il naso con un fazzoletto -preferibilmente monouso- o con il braccio, ma non con la mano, qualora si tossisca o starnutisca.

  • Arieggiare tutti i locali il più spesso possibile.

  • Disinfettare periodicamente tavoli, panche, sedie, attaccapanni, pavimenti, rubinetti, docce e servizi igienici con soluzioni disinfettanti a base di candeggina o cloro, solventi, etanolo al 75%, acido paracetico e cloroformio.

  • Invitare le persone che manifestano sintomi di infezione respiratoria in atto e/o febbre ad

  • Abbandonare immediatamente i locali e avvisare il medico sociale e/o il responsabile medico della federazione oppure chiamare il Numero Verde 1500 del Ministero della Salute operativo 24 ore su 24.


Questi comportamenti sono stati delineati dalla FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA (FMSI) che è la Federazione medica del COMITATO OLIMPICO NAZIONALE ITALIANO (CONI) deputata alla tutela della salute degli atleti e di chiunque pratichi attività sportiva.


Tutto ciò premesso e, considerato che i locali di PDV sono luoghi in cui la pulizia, la disinfezione ed il trattamento dell’acqua, sono effettuate quotidianamente con la massima cura e senso di responsabilità. La società Piscine di Vicenza Spa SSD ritiene opportuno tenere aperto il Palazzetto del Nuoto ed il centro medico, avendo cura di incrementare le operazioni giornaliere di pulizia e i relativi controlli ed avendo dotato l’impianto di soluzioni idroalcoliche.



Per ulteriori dettagli, alleghiamo in questa pagina le indicazioni ed i materiali forniti dalle autorità competenti. Decreto Presidente del Consiglio 1/3/2020 Ministero della Salute - Comportamenti da seguire

Sito dedicato - Nuovo Corona Virus - Ministero della Salute


Live different.
Life better

  • Nero Facebook Icon
  • Black Icon Instagram
  • Black Icon YouTube