• Giacomo Bez

Comincia la stagione sciistica, consigli per prevenire e gestire gli infortuni


Comincia in questi giorni la stagione sciistica invernale 2020, vediamo come è possibile prevenire ed evitare gli infortuni e come invece poterli gestire al meglio nel caso qualcosa vada storto sulle piste. Lo sci è uno sport decisamente dinamico, in cui la preparazione atletica e l'esperienza possono essere decisivi al fine di prevenire gli infortuni. Lo sci è un'attività di scivolamento caratterizzata da alte componenti di abilità e destrezza, e dal punto di vista metabolico configura un attività sia di tipo aerobico che anaerobico misto.





Quali sono le caratteristiche motorie che è necessario possedere per una buona prestazione sugli sci?


Certamente una buona forma fisica ed una buona capacità aerobica sono fondamentali per ogni tipo di attività dinamica, inoltre, lo sci prevede che il fisico sia capace di gestire alti livelli di forza distrettuale, mixati alla capacità di compiere movimenti ad elevata rapidità. Una volta impostati questi movimenti è altrettanto importante saper governare il proprio corpo in equilibrio dinamico, talvolta anche in volo e sempre in forma attiva. E' necessario quindi gestire il recupero attivo dell’equilibrio e pertanto bisognerebbe costantemente affinare la tecnica dei gesti, riuscendo a meccanizzare la coordinazione motoria


Quali sono le caratteristiche tecniche?


Oggi, con l'avanzamento della ricerca e dei materiali le caratteristiche degli sci permettono tempi di curvatura molto rapidi rispetto al passato e obbligano i muscoli a contrastare, per mantenere la traiettoria, forze opposte decisamente elevate. I movimenti richiesti al fisico sono diversi e più intensi rispetto al passato e questa attivazione richiede, a seconda del livello dello sciatore, un notevole grado di prestanza fisica ed esplosività.


Per gestire correttamente tali situazioni, ogni sciatore, indipendentemente dall'età e dall'esperienza, dovrebbe possedere e costantemente allenare le seguenti capacità motorie:


  • anticipazione motoria

  • equilibrio dinamico

  • percezione spazio-tempo

  • capacità di orientamento


Un bagaglio di "esperienze motorie" dunque sempre diversificato, meglio se generato da un percorso di allenamento seguito da professionisti ed esperti.


Nel centro Medic Different la ricerca scientifica e la tecnologia si fondono insieme: è possibile analizzare dati oggettivi, grazie all'assistenza di personale specializzato e attraverso un monitoraggio in tempo reale. Si lavora alla presenza di telecamere 3D, celle di carico e sensori isonerziali posizionati sul piede, così da monitorare tutti i parametri biomeccanici utili.


Questo tipo di intervento consente immediatamente di migliorare la postura dello sciatore, la gestione della forza e l' accuratezza dell' equilibrio dinamico. Contemporaneamente è possibile strutturare dati dati emersi un percorso di allenamento personalizzato, che viene definito in base alle esigenze e agli obiettivi di ogni singolo atleta.


Il centro Medic Different è dotato delle tecnologie Tecnobody, eGym e Matrix, aziende leader a livello mondiale che hanno fornito macchinari hi-tech, capaci di fornire test e analisi specifiche per qualsiasi area del movimento. Attraverso queste tecnologie il centro è in grado di garantire una valutazione funzionale iniziale utile poi ad elaborare un percorso di training personalizzato. Ciò può essere fatto sia per quanto riguarda la prevenzione, la rieducazione funzionale e anche la performance sportiva.


In particolare, per il lavoro sulla performance ogni ciclo di lavoro parte dalla valutazione funzionale che costituisce la base per strutturare un programma di allenamento finalizzato all’ ottimizzazione della preparazione atletica. Lo sciatore indosserà nella sua prestazione lo scarpone, sia per ricreare la situazione reale di prestazione sia per andare a limitare in modo evidente i movimenti della tibio-tarsica.


Alcuni esempi concreti delle attività di analisi e allenamento che si possono compiere:


  • Analisi postulare specifica con stabilometria statica e dinamica con/senza l’utilizzo dello scarpone;

  • Valutazione della funzionalità e mobilità della pelvi con la Trunk;

  • Valutazione sul D-Wall a corpo libero nell’esercizio dello squat con/senza l’utilizzo degli scarponi;

  • Analisi specifica della forza (isocinetica, massimale, esplosiva) ed eventuali squilibri muscolari con macchinari eGym;

  • Test di salto specifici e funzionali attraverso utilizzo del D-Wall.


In seguito alla valutazione funzionale si può cominciare un percorso di training rivolto al miglioramento delle aree più “deboli” e al potenziamento mirato dei punti di forza. Tutto questo unendo l’allenamento a corpo libero o con attrezzi, sviluppo della forza con macchinari eGym ed esercizi funzionali o di propriocettività attraverso il D-Wall e le pedane statiche/dinamiche di Tecnobody.


Osservando dati oggettivi e misurabili che si ottengono in seguito alla valutazione, l’atleta è guidato attraverso un protocollo di esercizi che possono essere di gruppo o individualizzati e che continuano ad essere monitorati attraverso i feedback che i macchinari hi-tech forniscono nel tempo.

Con il lavoro specifico che è possibile organizzare presso Move Different si possono:

  • migliorare i parametri per ottimizzare la prestazione sportiva;

  • incrementare in modo specifico la forza per espletare le massime potenzialità;

  • perfezionare il gesto atletico per migliorare progressivamente le capacità motorie;

  • migliorare oggettivamente il modo di correre per evitare infortuni e sovraccarichi

Buona stagione! ⛷


#MoveDifferent #MedicDifferent #Sci #infortuni #allenamento #preparazionetecnica








Live different.
Life better

  • Nero Facebook Icon
  • Black Icon Instagram
  • Black Icon YouTube