• Giacomo Bez

Dieta e abbronzatura, i consigli per vivere al meglio l'estate




Estate! Che benessere! ma è necessario avere prudenza proteggersi con utilizzo di creme solari efficaci, adeguata idratazione, abbondanti quantità di frutta e verdura, prevalentemente di colore giallo, arancione, rosso, olio extravergine di oliva, pesce, frutta secca.


La prevenzione in estate è fondamentale, a molti l'argomento potrebbe apparire un po' frivolo circa la dieta e l'abbronzatura, ma in realtà è un tema assolutamente serio se si pensa a quali possono essere i rischi di una scriteriata esposizione al sole.


Iniziamo degli elementi fondamentali.


L'esposizione al sole fa bene (per esempio contribuisce alla produzione di vitamina D, fondamentale per la salute e necessaria per la saldezza delle ossa, migliora il tono dell’umore, facilitando la formazione di ormoni importanti per il benessere, psichico, oltre che fisico….) ma può avere, come già affermato, anche delle controindicazioni, che possono andare dalle ustioni ( di primo grado o eritemi, ma a volte anche di secondo grado) fino all’aumento del rischio di melanoma. In effetti lo stress rappresentato dall’esposizione ai raggi solari porta l’organismo, a difendersi da essi provocando l’”abbronzatura”, attraverso la produzione, proprio a questo scopo, del pigmento chiamato melanina.


E’ quindi è importante ricordare:


1) Di applicare, prima di mettersi al sole, creme protettive, più volte al giorno (ogni due ore) soprattutto nei bambini.

2) di cercare di esporsi, se possibile, nelle ore in cui il sole è meno a perpendicolo, quindi evitando la parte centrale della giornata.

3) di nutrirsi in modo adeguatom con alimenti in grado di contribuire alla salute della pelle e di proteggerla dai possibili rischi delle radiazioni solari.



Per ottenere un'abbronzatura intensa e uniforme è buona regola assumere alimenti ricchi in acqua, sali minerali e vitamine. Possiamo cominciare con il sottolineare l’importanza dell’acqua, necessaria a mantenere un corretto stato di idratazione della pelle nonostante l’abbondante quantità di liquidi ( e sali minerali ) persi con la sudorazione. Essa può essere assunta bevendo, ovviamente, acqua, ma anche tè, tisane, magari con ghiaccio e limone.

Utili le spremute di frutta, i centrifugati di verdura, purché non si esageri.


Attenzione, però, cercate di evitare le bevande di produzione industriale, gassate o meno, addizionate di zuccheri o edulcoranti e conservanti. Se volessimo poi stilare una classifica dei nutrienti utili alla protezione della pelle dal sole dovremmo cominciare, mettendola al primo posto, dalla vitamina A e da un suo precursore, il betacarotene, che è un carotenoide ( i carotenoidi sono pigmenti vegetali di natura lipidica che si distinguono per il loro vivo colore – rosso, arancione e giallo. In natura ne esistono oltre 600 tipi, di cui 50 possono essere assunti in modo significativo con la dieta). La vitamina A, presente sia negli alimenti di origine animale, sia in quelli di origine vegetale ,nella forma dei sopracitati carotenoidi ( trasformati all’ occorrenza appunto in Vit. A ) favorisce la sintesi di mucopolisaccaridi, stimolando la replicazione delle cellule deputate alla loro produzione, i mucopolisaccaridi sono molecole presenti a livello della cute e del sottocute da cui dipendono l'elasticità e l’idratazione della pelle nonché il ritardo nella comparsa delle rughe.


Di seguito una lista degli alimenti ricchi di vitamina A


Alimenti di origine animale : latte e suoi derivati, olio di fegato di merluzzo, fegato, nel tuorlo d'uovo, burro.


Alimenti di origine vegetale: tra le verdure le più ricche sono le carote crude, poi il cavolo, il radicchio, e ancora broccoli, verze, aglio, olio di germe di grano, prezzemolo, tarassaco, crescione, zucca, spinaci freschi, cicoria, pomodoro, lattuga, sedano , peperoni e in generale in tutti i vegetali di colore giallo-arancione. Tra la frutta, sono una fonte di vitamina A melone, albicocca, pesca, arancia e anguria, ciliegie.

Per contrastare lo stress ossidativo conseguente alla prolungata esposizione sole, con la produzione di radicali liberi, sostanze capaci di accelerare l'invecchiamento della pelle, bisogna assumere anche, tutti giorni, con la dieta, sostanze antiossidanti, fra le quali troviamo di nuovo la vitamina A ma anche la vitamina C, attiva nella produzione di collagene, presente in agrumi, broccoli, cavoli, fragole, kiwi, lamponi, mango, papaia, peperoni, pomodori, ribes nero, spinaci. La vitamina E, prevalentemente negli oli vegetali (girasole, mais, ma soprattutto olio extravergine di oliva) ma anche in avocado, mandorle, noci, nocciole, pistacchi. Il licopene, utile contro eritemi e ustioni, presente in pomodori, anguria, fragole e peperoni. i minerali zinco e selenio, Utili a mantenere l’elasticità e la giovinezza della pelle sono anche, oltre alla già citata vitamina E , gli acidi grassi omega 3 e omega 6 presenti nella soia, mandorle, semi di lino, pesce, latte.


In estrema sintesi, per soddisfare il fabbisogno di questi preziosi alleati della salute, è sufficiente ricordarsi la regola delle famose cinque porzioni di frutta e verdura al giorno, all’interno di un’alimentazione variata ed equilibrata.

Live different.
Life better

  • Nero Facebook Icon
  • Black Icon Instagram
  • Black Icon YouTube